System management: come ridurre i costi capex con Present

Condurre efficacemente le attività di system management a fronte di sistemi informativi aziendali sempre più sofisticati può rappresentare una sfida non indifferente per molte aziende e PMI. L’IT rappresenta ormai il cuore di tutto il business: per questo efficienza e sicurezza sono elementi imprescindibili per far sì che le attività aziendali rimangano al passo con un mercato che richiede ritmi operativi sempre più serrati. Nel contempo, però, lo stesso mercato impone di prestare particolare attenzione al budget aziendale, aspetto che rappresenta un’ulteriore criticità in tema di system management. Tradizionalmente, infatti, il compito di mantenere in salute l’ecosistema informatico aziendale spetta al reparto IT ma oggi, a fronte di questa nuova complessità, l’attività richiede un considerevole aumento di competenze e risorse. E, quindi, di costi.

La soluzione? Rivolgersi a un Managed Services Provider. Esternalizzare l’attività di system management, infatti, significa riuscire a ridurre i costi capex e a beneficiare delle competenze di personale certificato e specializzato attivo 24 ore al giorno per tutto l’anno.


L’ardua sfida del system management per l’IT aziendale

Negli ultimi anni i sistemi informatici sono diventati sempre più articolati e, soprattutto, a partire dalla primavera del 2020 hanno rivestito un ruolo essenziale per la salute del business: il loro funzionamento deve essere perfettamente garantito, sempre e comunque. Questo impone un ingente spiegamento di forze all’interno del reparto IT aziendale, tra monitoraggi e aggiornamenti continui. In altre parole, per un’adeguata gestione dell’infrastruttura IT, viene richiesto ai tecnici interni di possedere un ventaglio sempre più vario di competenze oltre che una disponibilità continua in termini di orario, a discapito di tutte le altre mansioni di maggior valore aggiunto a cui potrebbero dedicarsi.

Dalle attività di system management, infatti, non ci si può distrarre un secondo: basta un piccolo guasto a un computer, un secondo di interruzione della linea internet o una falla nella sicurezza dovuta a un errore umano per compromettere l’efficienza delle risorse e mettere seriamente in pericolo la produttività, con danni operativi ed economici fatali per la salute del business.


System management: aumentare la sicurezza e ridurre i costi capex con l’outsourcing

Puntare sul system management come servizio in outsourcing significa poter contare su una squadra di professionisti IT esterna che, come già accennato, sarebbe difficilmente sostenibile internamente: bisognerebbe poter assumere e formare un cospicuo numero di dipendenti specializzati da suddividere su più turni di lavoro. Ma non è tutto: il system management in outsourcing permette di ridurre le spese in conto capitale: il managed service provider, infatti, fornisce ai propri clienti l'hardware e il software necessario per garantire l’efficienza dell’ambiente operativo e l’azienda non necessita di effettuare investimenti importanti per infrastrutture, installazioni e manutenzione. Nello specifico, Present può monitorare con i propri sistemi l’infrastruttura del cliente (evitandogli appunto di dover installare sia le componenti hardware che software) oppure può mettere a disposizione il proprio trouble ticketing e le diverse strutture che servono a efficientare i sistemi. In pratica, in questo modo si abbattono i costi capex, trasformandoli in spese operative.

Anche sul fronte della sicurezza, affidare le attività di system management a un partner esterno offre vantaggi decisivi: tutte le attività chiave come configurazione delle policy di sicurezza, gestione degli accessi e rilascio automatico di aggiornamenti e patch sono a carico del fornitore.


I vantaggi chiave del system management firmato Present

Present dispone di una grande squadra di professionisti IT certificati, attivi (su tre turni) tutti i giorni dell’anno, ventiquattr'ore su ventiquattro: tra i 600 tecnici impegnati nelle attività di Managed Services, 350 supportano le attività di system management. Queste figure specializzate sono operative nelle due control room di Torino e Napoli e, attraverso dashboard di ultima generazione, monitorano costantemente le infrastrutture dei clienti: in questo modo riescono a individuare proattivamente anche le più piccole criticità e a intervenire in tempo reale per ripristinare il corretto funzionamento di ambienti e asset, riuscendo a garantire un system management eccellente e una business continuity senza intoppi.

A rendere ancora più efficace il servizio, soprattutto per le organizzazioni multinazionali o le imprese impegnate in progetti di internazionalizzazione, è l’assistenza multilingua: i dipendenti aziendali, in qualsiasi Paese operino, troveranno sempre dall’altra parte del telefono o del PC un operatore Present in grado di assisterlo nel migliore dei modi e con la massima efficacia comunicativa.


New call-to-action

Torna al Blog